I canti rituali che viaggiano: metafore pragmatiche nella poesia di Pindaro e Bacchilide

<